CORSO PER OPERATORE DELLA RISTORAZIONE

Figura professionale che opera nella ristorazione, con competenze in cucina, pasticceria, sala e bar. Prepara e distribuisce pasti e bevande secondo modalità ed indicazioni prestabilite, intervenendo in tutte le fasi del processo di lavoro.
Sbocchi occupazionali: ristorazione tradizionale , commerciale, turistica, occasionale, collettiva, sociale e moderna (locali per brunch , aperitivi, happy hour, ecc.).

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO

Informazioni sulle materie, sulle attività extra curriculari e sui documenti necessari per l’iscrizione.

  • Operatore della ristorazione sede di Bologna:  Cofinanziato dal Fondo Sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia Romagna, scheda informativa
  • Operatore della ristorazione sede di S. Giovanni in Persiceto:  Cofinanziato dal Fondo Sociale europeo PO 2014-2020 Regione Emilia Romagna, scheda informativa                                                                        

Contatti BOLOGNA 051 43 91 111 segreteria@fomal.it, oppure fomal@fomal.it  MAPPA

Contatti SAN GIOVANNI IN PERSICETO  051 82 14 17 segreteria@centrofanin.it MAPPA

CLICCA QUI PER IL DOWNLOAD DELLA SCHEDA DI ISCRIZIONE

Materie e Stage

Per prepararti al mondo del lavoro il corso prevede l’acquisizione di competenze tecniche e di cittadinanza . Nei 2 anni del percorso formativo, con lezioni in aula, laboratorio e stage in azienda, avrai modo di studiare materie pratiche e teoriche che arricchiranno il tuo profilo professionale

Materie tecnico–professionali:
Cucina/Pasticceria, Sala, Bar, Scienze dell’alimentazione

Competenze di base:
Lingua italiana/storia, lingua inglese, educazione civica, competenze digitali, scienze dell’alimentazione, ricerca attiva del lavoro, sicurezza
.

STAGE: UN “ANTIPASTO” DI FUTURO

Lo stage è la fase di relazione con le imprese, ed è un elemento centrale del corso. Sono oltre 240 le convenzioni di stage che il Fomal sottoscrive annualmente con le aziende ospitanti, individuate accuratamente tra le oltre 400 aziende partner distribuite sul territorio. Gli stage si svolgono da settembre a giugno, in tre periodi, in aziende diverse per un totale di 700 ore (35% del percorso).

IMPARARE LAVORANDO

Capire le dinamiche aziendali, incrementare le proprie competenze professionali, confrontarsi con veri esperti del settore ristorativo: queste sono le possibilità che offre Fomal mediante le lezioni in “impresa formativa”.

RISTORANTI FORMATIVI

FOMAL – Scuola di ristorazione promuove l’innovazione dell’Impresa formativa: gli allievi imparano lavorando in cucina, sala e bar, offrendo a clienti veri un servizio ristorativo di qualità professionale. Questa esperienza formativa sfidante stimola la motivazione e la specializzazione delle competenze dei ragazzi, rafforzando la loro responsabilità e autonomia nello svolgimento delle attività formative/lavorative. Ecco i nostri ristoranti formativi, ognuno con la propria vocazione:


Attività formativa realizzata in attuazione della Legge Regionale 5/2011 che disciplina il Sistema Regionale di Istruzione e Formazione Professionale e della D.G.R. n. 191 del 11/02/2019 “APPROVAZIONE DELLE CANDIDATURE PRESENTATE IN RISPOSTA AGLI INVITI PER LA SELEZIONE DEGLI ENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALI ACCREDITATI ATTUATORI E DELLA RELATIVA OFFERTA DI QUALIFICHE PROFESSIONALI – SISTEMA REGIONALE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE AA.SS. 2019/2020, 2021/2022 APPROVATI CON LE PROPRIE DELIBERAZIONI N 2059/2018 E N. 79/2019. 


IV ANNO TECNICO DI CUCINA

Corso rivolto agli allievi che hanno conseguito la qualifica e che scelgono di proseguire gli studi. E’ un percorso altamente professionalizzante che si caratterizza per la forte alternanza tra formazione e stage in azienda (50% del percorso). Le lezioni, che iniziano 15 settembre e terminano nel mese di giugno, si realizzano prevalentemente presso “l’impresa formativa” del Circolo Ufficiali. Al termine del corso è previsto il rilascio del diploma professionale di Tecnico di cucina (IV livello del Quadro Europeo dei titoli e delle certificazioni) e di una Unità di Competenza della qualifica di Tecnico dei servizi sala-banqueting.

IL FONDO SOCIALE EUROPEO

Istituito nel 1957, anno di nascita della Comunità Economica Europea, il Fondo sociale europeo (FSE) da più di cinquant’anni è il principale strumento finanziario con cui l’Europa investe sulla sua risorsa più preziosa: le persone. L’Europa assegna alle Regioni le risorse del Fse per qualificare le competenze delle persone e rafforzare la loro capacità di affrontare i cambiamenti del mercato del lavoro, per promuovere la qualità dell’occupazione e per aumentare la mobilità geografica dei lavoratori. Il programma FSE 2014/2020 della Regione Emilia-RomagnaLe risorse del Fse vengono stanziate per periodi di 7 anni. Questo consente sia all’Europa che a Stati e Regioni una programmazione a lungo termine e la continuità del sostegno ai cittadini per l’inserimento nel mercato del lavoro. Per il periodo 2014/2020, la Regione Emilia-Romagna ha elaborato il Programma Operativo a cui desti-nare i propri finanziamenti del Fse. Obiettivi e priorità della strategia sono stati condivisi con istituzioni e parti sociali del territorio. I progetti finanziati con risorse del Fse nell’ambito della programmazione 2014/2020 rispondono agli obiettivi previsti dalla strategia:

  • garantire a tutti i cittadini pari diritti di acquisire conoscenze e competenze ampie e innovative e di crescere e lavorare esprimendo al meglio potenzialità, intelligenza, creatività e talento
  • generare condizioni di più stretta relazione fra offerta formativa e fabbisogni di crescita e qualificazione del capitale umano.Tutti i progetti finanziati sono selezionati e approvati dalla Regione tramite appositi bandi e sono realizzati esclusivamente da enti di formazione accreditati.È così che il Programma Operativo si trasforma in opportunità concrete per le persone e per le imprese.